Il grigio 2018

L’anno che si sta per concludere  è uno di quei pochi che statisticamente capitano di rado, con una concomitanza di segni negativi in tutte e 3 le asset class maggiori : azioni, obbligazioni e materie prime. Era dal 1931 che non si vedeva un dicembre così negativo sugli indici americani.

Leggi

Quadro complicato

La crisi turca colpisce in un momento già non proprio roseo per una serie di motivi : gli utili aziendali, anche quando sono positivi, non trovano riscontro in upside borsistici. Quando invece sono negativi vengono puniti severamente. Questo negli Usa, mentre in Europa il quadro tecnico è molto più congestionato e non vedo spunti positivi…

Leggi

Materie prime in recupero !

I dazi di Trump hanno innescato un clima di panico da acquisto sui metalli industriali come l’Alluminio salito del 30% in 2 settimane, ma anche nichel e palladio con rialzi a 2 cifre. A dire il vero il motivo del rialzo è frutto di minimi già toccati all’ inizio del 2016 da parte dell’indice generale…

Leggi

Rotazione

Alla base dei motivi che hanno innescato il sell-off dei giorni scorsi c’è lo spartiacque tra il rendimento del decennale USA a 2,9%. In pratica con un rendimento superiore le azioni sono meno attraenti, anche perché i loro multipli, considerati assai elevati e sopra la media, fanno fatica a reggersi, nonostante il contesto idilliaco di…

Leggi

Manovra Indietro

Come era lecito aspettarsi sta arrivando l’inflazione che porterà con se un convinto incremento dei tassi d’interresse. Le azioni USA, già molto care con P/E pari a 27 hanno iniziato a stornare. Dico “iniziare” poichè secondo me per poter ripulire il mercato dagli eccessi servono 3 condizioni :

Leggi